L'Autista - Racconto

Un giorno di ordinaria caciara, per un uomo di ordinaria follia: il traffico, il caldo, il colletto bianco che strangola e la valigetta che pesa. Il vestito da lavoro come pelle di pollo in un involtino grondante di sudore e grasso. Una storia all'italiana, più italiana che si può, col casinismo e le frasi fatte, la piagnoneria e la voglia di riscatto, l'insulto, il giudizio pre e post. Un'odissea, una baracconata, un'andata e ritorno dall'inferno della città.

Genere: grottesco, poi non so… è la storia di uno che si mette a guidare un autobus

Leggi il racconto completo su Wix


Commenti